venerdì 8 maggio 2015

Candela profumata per la mia cucina

Buongiorno amiche! Maggio è uno dei miei mesi preferiti e in questi giorni di sole e di caldo mi sento l'argento vivo addosso. Sono iperattiva e non sto ferma un momento. Mi sveglio con la voglia di spalancare tutte le finestre, prendermi cura di me e della mia casa e poi uscire per godere dell'aria praticamente estiva.
Stamattina ho fatto una candela profumata per la mia cucina e volevo mostrarvi i semplici passaggi che ho fotografato con il cellulare. Procedimento semplicissimo che ci permette di riciclare ceri già usati, tea lights e anche colori a cera spezzati e inutilizzabili.




Per prima cosa, ho grattugiato, con un vecchio coltello, un cero e un tea light colorato (ma va benissimo anche un pezzetto di colore a cera).

Dal cero, ho tirato via lo stoppino, che ho arrotolato intorno ad uno stecchino e ho posizionato al centro del vasetto.

Ho messo all'interno del vasetto la cera e ho fatto sciogliere a bagnomaria.

Per profumare la mia candela, ho usato qualche goccia di olio essenziale di limone e qualche goccia di dark amber di Zara.

Infine ho lasciato raffreddare e indurire la cera e ho tagliato lo stoppino della misura giusta.






Visto? Fare una scented candle in casa è semplicissimo e poi la si può personalizzare come più ci piace nel colore e nel profumo. Tenete presente che il colore che aggiungete schiarirà moltissimo quando la cera si sarà solidificata. Grattugiate la cera e riempite il vasetto all'interno di un sacchetto di plastica per proteggere il vostro piano di lavoro. E pulite perfettamente l'orlo del vasetto da eventuale cera con un tovagliolo di carta, mentre è fluida. Non ci sono altri accorgimenti. Più semplice di così!



Buona giornata e dolce fine settimana a tutti!
Carmen

venerdì 24 aprile 2015

Bentrovate! E' appena trascorsa un'altra bellissima giornata di sole e di caldo.  Dopo la mattinata passata a riordinare l'armadio dei ragazzi per il cambio di stagione, le lavatrici, il pranzo, il lavoro nel pomeriggio e un paio di viaggetti in macchina per accompagnare uno di qua, l'altro di là... stavo rientrando a casa, rimuginando sulla stanchezza atavica che mi trascino dietro da chissà quanto e nel frattempo godevo della vista che mi si presentava ai lati della strada. Da qualche giorno avevo notato, durante le mie passeggiate, questi graziosissimi cespugli con fiorellini gialli, che crescono sulle rocce che qui costeggiano la strada in molti punti, essendo il mio un paesino di collina. Finalmente dopo averli tanto agognati, oggi ne ho trovato uno che allungava i suoi rami fino a poter essere raggiungibile con un braccio e ne ho colto qualche rametto. 
Non posso dire che il profumo sia proprio delizioso, ma sono così pochi che praticamente non si sente e poi in questi giorni i balconi di casa sono sempre aperti. 










Ho da poco fatto la mia mezz'oretta di fitness e adesso mi aspetta una doccia rilassante, con una bella maschera per i miei capelli, poi seratina con i miei figli. A voi mando un bacio e vi auguro di trascorrere un buon fine settimana lungo, con una festa della liberazione divertente e spensierata. 

Carmen




mercoledì 15 aprile 2015

Nuova tenda per il bagno a punto intaglio

Ciao a tutti! Come va? Io sono alle prese con l'allergia ma non mi lascio abbattere. Dopotutto la primavera porta con sé così tante belle cose che la rinite allergica mi sembra uno scotto sopportabile. La natura si risveglia e anche le nostre case sembrano risorgere dal grigiume dell'inverno. Dopo le pulizie pasquali, dopo un bel riordino di armadi, scarpiere, scaffali etc etc, mi godo i frutti di tanto lavoro e mi dedico a quello che mi piace di più: la decorazione. E come sempre mi piace rinnovare un po' tutti gli ambienti, per dare una rinfrescata e per vivacizzare il look di ogni stanza. 

Il mese scorso ho ricamato per il bagno una nuova tenda di lino a punto intaglio e punto inglese, con una piccola mantovana sopra e un bordo all'uncinetto sotto. E' stato un progetto impegnativo per me che non ricamavo a punto intaglio da anni e che comunque lo facevo sotto la guida della mia mamma. E sono molto soddisfatta del risultato. Il mio bagnetto è piccolo, ma grazioso e questa tenda col suo delicato bouquet di fiori è il tocco primaverile che ci voleva. 

















Baci e a presto!
Carmen

giovedì 12 marzo 2015

Runner a punto Madama Caterina dei Medici

Buongiorno, spero che stiate trascorrendo una bella giornata. Io sono alle prese con il frigo che non va e con i tecnici che invece vanno e vengono. Ma sembra che mio marito abbia finalmente capito il problema e per il momento tutto fila, incrocio le dita!

Torniamo a noi. Ho da poco scoperto questo punto che adoro e che voglio condividere con voi. Si chiama punto madama Caterina dei Medici, o punto madama o punto caterina. E' un punto a fili contati, una specie di punto scritto. Risale al Rinascimento dunque, ma ditemi se queste geometrie non sono attualissime? Mi ricordo che alcuni capi della biancheria del corredo della mia prozia erano ricamati così e forse lei qualche volta me ne avrà anche parlato. Comunque stavo cercando un disegno abbastanza astratto e geometrico da ricamare su un runner per la cucina e mi sono imbattuta in questo punto. Ovviamente Pinterest mi ha subito fornito lezioni, schemi e istruzioni per realizzarlo. In particolare ringrazio i due blog da cui ho attinto tutorial e schema Il Piacere del ricamo e Lavanda e Lillà
Si ricama su un lino a trame molto larghe e regolari, una specie di garza, con un filato ritorto a sei capi. Intorno al runner ho realizzato un orlo a giorno e ai quattro angoli ho applicato delle nappine fatte con lo stesso filato del ricamo. 















Io scappo, vado a finire di preparare il pranzo e poi a scuola a prendere mio figlio. A presto, un bacio!

Carmen

mercoledì 11 marzo 2015

Cuscini con applicazioni e tanta voglia di primavera


Buongiorno e benvenute! Oggi vi mostro dei nuovi cuscini che ho fatto per il divano del salone. Sono di un bel lino greggio dalla trama regolare su cui ho applicato un cordoncino di cotone a formare un disegno geometrico. E' stato un lavoro divertente e mi piace moltissimo come sono venuti. 
Per prima cosa su un foglio a quadretti (la metà di un quadernone) ho disegnato il modello da seguire, che ho poi riportato con la carta copiativa sul tessuto. Mi è bastato seguire il disegno sul tessuto e cucirci sopra il cordoncino con un punto imbastitura. Semplice e anche veloce. Certo avrei dovuto fotografarli appena lavati e stirati e non dopo giorni e giorni di uso, ma il tempo è quello che è... 

Qui oggi splende un meraviglioso sole caldo e l'aria profuma di primavera già da qualche giorno. Mi sento rinata. La casa è inondata di luce e tutto mi appare fresco e leggero. 







Buona giornata a tutte voi!
Carmen


giovedì 22 gennaio 2015

Buongiorno amiche, ben ritrovate! 
Torno dopo una lunga assenza, durante la quale la mia famiglia ha subito una perdita gravissima. Nonostante abbia sentito la mancanza del mio blog e di tutte voi, non avevo proprio voglia di stare al pc. Certi eventi ti tolgono ogni entusiasmo e a fatica riesci a fare l'indispensabile. La mia speranza e le mie preghiere sono rivolte alle persone più direttamente colpite da questo lutto, affinché possano trovare la forza di andare avanti. 
Questo Natale è stato per noi molto triste ma ci siamo sentiti più uniti che mai e ne conserverò un ricordo molto dolce. Dopo aver scritto questo post, mi farò un giro sui vostri blog per vedere come avete trascorso voi le feste e intanto colgo l'occasione per augurarvi un buon 2015. Batto il record mondiale dei ritardi con questi auguri, ma sono sinceri e sentiti e sono sicura li accetterete lo stesso. 

Comincio l'anno, mostrandovi un lavoro che in realtà ho fatto più di due mesi fa, un orlo di lana all'uncinetto per un caldo plaid di ciniglia, un regalo per la mia cuginetta e per le sue serate sul divano.




Ho cominciato con delle maglie basse con cui mi sono attaccata all'orlo. Poi un giro fatto con una maglia alta e due catenelle. E infine il motivo a fiore realizzato con cinque gruppi di tre maglie altissime separate da cinque catenelle. Solo un paio di giri, un orlo davvero semplicissimo e guardate che bell'effetto! Ora che San Valentino si avvicina, potrebbe essere una bella idea regalo. Un morbido plaid in cui avvolgersi in due. 
Vi auguro una buona giornata. A presto!
Carmen

lunedì 10 novembre 2014

la colazione della domenica

Buon pomeriggio e ben ritrovate. Spero che abbiate trascorso un piacevole fine settimana. Per me la domenica in questo periodo dell'anno significa rallentare, prendersela comoda, poltrire, a limite anche annoiarsi, ma comunque riposare e ritrovare le energie. Tra l'altro è l'unico giorno della settimana in cui riusciamo a fare colazione tutti insieme. Di solito invece siamo tutti di corsa, c'è che mangia in piedi un cornetto, chi acchiappa al volo dei biscotti... e io preferisco bere il mio latte e caffè quando sono già tutti usciti per assaporare oltre al gusto del caffè anche il piacere del silenzio, ehehe!
Quindi solo per la colazione della domenica, ho ricamato delle tovagliette double-face. Da un lato sono in una bella stoffina color lino greggio a cuori e dall'altra ho voluto ricamare per ognuno di noi la sua iniziale a punto croce, in una cornice a punto catenella.















In queste serate, sto ricamando e crochettando tantissimo. Quindi ho da mostrarvi una montagna di lavori, con relative carrellate di foto... Stasera mi aspetta un motivo di stelle da ricamare a punto croce su dei canovacci per la cucina. Il primo l'ho già postato su instagram. Schema preso dal libro antico Alphabet de la brodeuse, ereditato dalla mia amata zia Laudice. 
Un bacio
Carmen