lunedì 21 aprile 2014

Qualche scatto dalla mia Pasqua


Buongiorno e felice Pasquetta a tutti! Già sveglia da un pezzo, prima di prepararmi per uscire per una giornata in montagna con la famiglia e gli amici, riguardo le foto che sono riuscita a scattare ieri nella miriade di cose da fare. 
La casa è decorata e parla di primavera, dai balconi entra una bella luce, la tavola è imbandita...









Gli auguri, i baci, le uova di cioccolato che passano di mano in mano, la gioia di mio nipote, la sua poesia, la preghiera e poi tutti a tavola.


E dopo pranzo, tra visite e telefonate, risate e allegria, ci deliziamo con il dolce.


Spero che la vostra Pasqua sia stata altrettanto allegra e spensierata. Un bacio e buona giornata a tutti!

Carmen

sabato 19 aprile 2014

Tutorial e auguri


Ciao a tutti, tra poche ore uscirò con i miei figli per andare in chiesa. Intanto metto mano agli ultimi preparativi per il pranzo di domani. Visto che nonostante la pioggia, il freddo, la nebbia siamo comunque quasi a maggio, per domani ho scelto una tovaglia con le rose e volevo che il centrotavola oltre che naturalmente essere in tema pasquale richiamasse anche il motivo del ricamo della tovaglia. Così... rose rosa e uova ovviamente!


Carino, no? Domani sulla tavola imbandita farà sicuramente un effetto migliore ma già adesso lo adoro. Le foto non sono proprio un  granché per via della luce artificiale che in cucina poi è particolarmente forte. Per cui vi chiedo venia. Se vi va di preparare qualcosa del genere per la vostra meravigliosa tavola pasquale, quello che vi occorre non è altro che un vaso di vetro di qualsiasi forma, delle uova anche finte e colorate,  io le ho usate vere e dei fiori veri o di stoffa come quelli che ho usato io. 







Non mi resta che augurarvi una dolcissima Pasqua, una giornata di pace e gioia con le vostre famiglie! Baci e a presto!
Carmen


venerdì 14 febbraio 2014

love is in the… kitchen

 

Ciao amiche, bellissima giornata di sole oggi! Finalmente qualche giorno di pausa dalla pioggia. E intanto siamo a metà febbraio e la primavera è alle porte. Oggi San Valentino… La giornata è iniziata con una brutta notizia e con il pensiero che un’amica in questo momento  sta molto soffrendo. A lei oggi sta andando più volte la mia mente! Vorrei che potesse sentirsi abbracciata dal mio pensiero e dal bene che le voglio.

Da tanto non posto nulla, il tempo è tiranno e il lavoro mi assorbe totalmente. Sappiate però che sto molto ricamando e presto vi mostrerò a cosa. Queste serate di pioggia davanti alla tv sono state perfette per crocettare un po'.

Dopo pranzo, ho approfittato della luce meravigliosa che entrava dal balcone e della mezz’ora di tempo libero che con i soliti salti mortali di noi mamme sono riuscita a ritagliarmi e ho scattato qualche foto alla mia cucina e alla piccola decorazione della settimana in tema san Valentino.

DSC_1795

DSC_1810DSC_1802DSC_1792DSC_1818DSC_1793

Un bacio e una buona serata a tutti!

Carmen

lunedì 13 gennaio 2014

Calendario settimanale

Ciao ragazze! Secondo post dell'anno, anche questo relativo alla programmazione. Io ho l'abitudine di segnare sul calendario ogni appuntamento o scadenza perché sono molto distratta e dimentico facilmente le cose. Ma oltre ad appuntamenti occasionali, compleanni e ricorrenze varie,  nella vita di una famiglia ci sono decine di impegni settimanali fissi: parlo degli orari di lavoro, della palestra, delle attività pomeridiane dei figli... Per avere un quadro di insieme di tutto e organizzare la settimana al meglio, ho realizzato questo calendario settimanale, che vi dico, ragazze, è comodissimo. Con un pennarello segno direttamente sul vetro i miei appunti e cancello con un panno umido o della carta assorbente bagnata. Non è una novità, lo so, ma con un pizzico di fantasia, anche un oggetto del genere  può essere personalizzato. Non vi pare?




Basta un quadro con vetro, io ho usato questo dell'IKEA. Dopo aver misurato le dimensioni del vetro, si tracciano i contorni su un pezzo di stoffa, e lo si divide in tre parti nel senso verticale. Io ho delineato questa divisione, con una fila di crocette bianche. Ho ricamato i nomi dei giorni della settimana, scegliendo l'alfabeto più semplice che avevo a disposizione e disegnando un contorno, come fossero delle etichette. L'alfabeto che ho usato è uguale a questo offerto da uncinettofacilefacile.









Spero di avervi ispirata in qualche modo. Vi mando un grande bacio e vi auguro una piacevole serata!

Carmen

martedì 7 gennaio 2014

L'anno che verrà

Buon 2014! Ufficialmente l'anno comincia oggi con la fine delle feste, la riapertura delle scuole e il ritorno alla normalità. Non ho scritto molto durante queste feste. Sono stati dei giorni molto piacevoli, rilassanti e divertenti. Ieri sera nel riporre gli addobbi  provavo una grande malinconia, per non parlare dei miei ragazzi che preparavano i loro zaini come se fossero dovuti andare al fronte. Così anche per superare quel momento di nostalgia che ci aveva preso, ho dato loro in mano dei foglietti e una penna e gli ho chiesto di mettere nero su bianco i loro propositi per l'anno nuovo. E sì, è il momento di sognare. Una nuova avventura comincia!

Ad ognuno il suo barattolo, a contenere i desideri, le aspettative, i proponimenti... i sogni. E per rendere tutto un po' magico, ho messo dei glitter sul fondo. Abbiamo richiuso i barattoli, li abbiamo agitati e i glitter si sono appiccicati sulle pareti. 

Ora non ci resta che rimboccarci le maniche e metterci a lavoro per realizzare i nostri sogni. Ed è quello che auguro a voi tutti. 





Dolce notte!
Carmen

domenica 29 dicembre 2013

Gonnellina per l'albero

Ciao a tutte! So che le nostre case sono già decorate e magari questo progetto ormai non è più "sul pezzo", ma non potevo non mostrarvelo. Tanto più che vi avevo anticipato qualche dettaglio in un post precedente ed eravate curiose. 
Ho sempre un po' snobbato quei tappetini-gonnelline che servono a coprire i piedi dell'albero di Natale e i vari fili, anche perché nel giro di qualche giorno la base dell'albero si riempe di panettoni, regali e quant'altro, che nascondono quello che c'è da nascondere. Quest'anno ero alla ricerca di un regalo originale per mia cugina e mi è venuta questa idea di cucirne una, shabby naturalmente. Alla fine mi è piaciuta così tanto che l'ho fatta anche per me. 
Questa della foto di sotto è proprio la mia, che fa capolino tra i rami. Ora che non ci sono più i pacchetti si nota un po' di più, ma ho comunque dovuto sdraiarmi sotto l'albero per fotografarla. 




Ho cominciato con il tagliare un semicerchio da una stoffa piegata a metà (con il mio compasso "manuale"). Al centro di questo cerchio ne ho tagliato un altro piccolo (ho seguito i contorni di un piattino) e ho realizzato un'apertura. 


Poi ho tagliato una lunga striscia di tessuto e con quella ho fatto una rouche tutta intorno al cerchio. Infine sul retro ho cucito delle fettucce. 


Li ho personalizzati con le iniziali delle nostre famiglie ricamate a punto pieno e circondate da una corona di vischio. Le bacche sono in filo d'argento.



Dolce notte!
Carmen

giovedì 26 dicembre 2013

La magia del Natale

Buon giorno! Spero che voi tutti abbiate trascorso un magico Natale. Dopo l'intensa giornata di ieri, la mia casa dorme ancora e con l'arrivo dell'annunciata tempesta di Natale, credo che oggi ce la prenderemo proprio comoda. Una canzone che cantavo nel coro della chiesa quando ero piccola, stamattina mi torna in mente di continuo "...come una fiaba sembra il Natale, una dolcissima fiaba d'amore". Beh anche quest'anno ho vissuto la mia fiaba d'amore, con la famiglia di mio marito la vigilia e la mia a Natale, tra sorrisi, buon cibo, regali, giri di tombola, giochi di carte, la messa di mezzanotte, il bambinello a completare il nostro presepe, le canzoni cantate a squarciagola con mio cugino alla chitarra,  la poesia di mio nipote, gli auguri, le visite inattese. Tutto come da tradizione!
E cucinare per la mia famiglia è parte di questa magia...
La tavola di quest'anno era, in linea con la mia ultima tendenza, improntata sulla natura e la semplicità. Una tovaglia bianca ricamata a mano, un centrotavola fatto di rami di pino e di agrifoglio, dei tealights per creare l'atmosfera e un rametto di pino come decorazione per il tovagliolo. 






Per il menù come al solito sono partita con un'idea sobria ma poi mi sono sfrenata. L'antipasto: insalata di rinforzo in cesto di pane (un'idea di Anna Moroni, presa da una rivista di cucina di qualche annetto fa), zucca alla griglia e le olive verdi sott'olio di mia suocera che sono buonissime.



I primi erano due: lasagna pasticciata e ravioli con zucca e porcini. La lasagna non ho avuto tempo di fotografarla perché ero impegnata a controllare la cottura dei ravioli, comunque è una ricetta che ho fatto altre volte, collaudata quindi. Io la chiamo pasticciata, perché nel sugo al pomodoro mescolo la besciamella. Gli altri strati sono con la carne tritata cucinata separatamente e naturalmente la scamorza. Piaciuta e finita tutta! Oltre alla soddisfazione perché è riuscita c'è anche il sollievo di non doverla riscaldare oggi!
I ravioli a forma di stella che mia figlia mi ha aiutato molto volentieri a fare hanno un ripieno di ricotta e uova. Li abbiamo fatti con dovuto anticipo la settimana scorsa e li ho congelati prima disposti su vassoi di cartone e ricoperti di carta alluminio e una volta surgelati, li ho raccolti in un sacchetto per alimenti e lasciati lì nel freezer fino al momento di calarli nell'acqua bollente. Li ho conditi come ho detto con un sugo di zucca e funghi porcini. Chi mi conosce sa che sono molto autocritica e quindi non temo di sembrare di parte quando vi dico che erano squisiti con la S maiuscola!



Come secondo ho voluto fare un omaggio a Gordon Ramsey con il suo famosissimo filetto alla Wellington. Ho però dato una cottura più lunga al filetto perché non amo la carne al sangue. Poi secondo la sua ricetta, ma mettendoci sempre del mio, ho trifolato dei funghi champignon e li ho tritati. Ho fatto su un foglio di pellicola uno strato di fette di prosciutto crudo, uno di crema di funghi e poi ho adagiato il filetto, rivestendolo con la pellicola. Dopo mezz'ora in frigo, l'ho avvolto con la pasta sfoglia spennellata col rosso d'uovo. E' stato molto gradito. L'ho servito con contorno di purè di patate e finocchi stufati. 


E' un peccato che non abbia scattato una foto di una fetta perché era veramente scenografica, ma non ci ho pensato. Così come non ho una foto del dolce, i tortini di cioccolato dal cuore morbido, un  dessert che in famiglia amano molto, ma che comunque naturalmente non era l'unico dolce...




A pensarci è pazzesco che in un solo giorno ci ammazziamo a mangiare tutta sta roba... ed è ancora più pazzesco che io sia appena tornata dalla cucina con una pastitella in mano!!!! Oh mio Dio, altro che palestra, a gennaio mi ci vorrà un miracolo per tornare in forma!!!
Spero che anche oggi trascorriate una bella giornata e che queste feste portino gioia e serenità in tutte le case... dopo un anno così ce lo meritiamo proprio!
Baci e a presto
Carmen