giovedì 11 febbraio 2016

Di quadri, di vite incasinate, di auguri di buon 2016 con due mesi di ritardo...


Buon giorno a tutti quelli che passano di qui e... buon anno!!! Sì, buon 2016! Ho una bella faccia tosta a farvi gli auguri a febbraio, ma tant'è! Sempre meglio che non farveli per niente, ahahah...
Eh sì, le mie pause dal blog diventano sempre più lunghe e non so dirvi quanto mi dispiaccia non riuscire mai a trovare del tempo da dedicargli. Comunque, intanto fotografo e archivio. Così di cose da mostrare ne ho tante, tantissime. Comincerei con la mia ultima grande passione, dipingere. In realtà ho sempre amato disegnare e dipingere, ma non conoscendo neanche le tecniche basilari di queste arti, non ho mai pensato di cimentarmi in un quadro vero e proprio. Ancora una volta, internet e il suo mondo, mi hanno offerto la possibilità di imparare qualcosa di nuovo e  ho seguito un po' di lezioni su youtube. Ora, non mi definirei neanche una principiante, sono molto meno di questo. Ho tantissime cose da imparare e tanta voglia di farlo al più presto, ma nel frattempo perché non appendere in casa i miei primi esperimenti?



Eccoli qui, sono due quadri che ho appeso all'ingresso, due cornici antiche intorno a un supporto di legno. E proprio sul legno ho dipinto delle magnolie rosa e delle ortensie bianche. Mi sono molto divertita e sono già alle prese con altri due quadri.













Un bacio e a presto (speriamo!)
Carmen

mercoledì 16 dicembre 2015

Ricami natalizi a gogo!!!

Buon giovedì! Tra nove giorni sarà Natale e come ogni anno in questo periodo, il mio cesto dei lavori ribolle. Ci sono  regali e decorazioni ancora da completare. E non ho minuto da perdere!  Qualcosa per fortuna è già pronto. Come questi due runner, ricamati con punti di ricamo classici, bordati con un orlo a giorno, stirati, inamidati e in attesa solo di essere impacchettati.
Quest'anno, anche nelle decorazioni per la mia casa, ho riscoperto il rosso, dopo alcuni Natali quasi completamente bianchi. Le immancabili bacche in cucina, qualcuna anche sull'albero insieme alle pigne che per me sono sempre un must have e tovaglie tempestate di stelle di Natale. Anche su questi runner esplodono i rossi delle stelle di Natale e delle bacche, illuminati qua e là da filati laminati rosso, verde e oro. 











Non resta che fare i pacchetti dunque! ...E dedicarmi alle mille altre cosine che fanno il Natale, con tutto l'entusiasmo e l'amore che posso!
Baci
Carmen

sabato 5 dicembre 2015

Liquore al melograno

Buon sabato! Oggi comincia questo week end lungo, tanto atteso, che ci catapulterà nell'atmosfera natalizia. Io lo dedicherò all'albero e agli addobbi, oltre che naturalmente alla famiglia e a un po' di sano e meritato relax. 
Domani, è domenica e qui si festeggia San Nicola, martedì è l'Immacolata. Ci sarà sicuramente modo di trascorrere qualche serata in compagnia. Proprio in vista delle serate natalizie, delle tombolate, delle cene che ci aspettano, ho preparato questo liquore. Già solo il colore mette allegria e fa festa.
Semplice da preparare e buonissimo, ve lo assicuro. E perfetto per utilizzare quei due o tre melograni che vi sono rimasti nel cesto della frutta e che magari un po' avvizziti e rinsecchiti non vi fanno più tanta gola. 
E' una ricetta di La cucina di Rosalba che ho letto su giallozafferano.


LIQUORE AL MELOGRANO

400 ml di alcool
400 gr di chicchi di melograno
500 ml di acqua
350 gr di zucchero

Si comincia con lo sgranare il melograno, eliminando tutte le pellicine bianche che sono amare. Si lavano i chicchi e si fanno asciugare. Si mettono in un barattolo a chiusura ermetica e si coprono con l'alcool. Questo barattolo andrà riposto al riparo dalla luce e  ogni giorno ci ricorderemo di agitarlo. Dopo quindici giorni, si prepara uno sciroppo con lo zucchero e l'acqua. Lo si fa raffreddare. Si filtra il contenuto del barattolo con un colino e si unisce allo sciroppo, mescolando bene. Dopo averlo versato nelle bottiglie, si lascia riposare per altri venti giorni al riparo dalla luce. 






Mi sembra anche un'ottima idea regalo, per le serate a casa degli amici durante le feste. Basterà agghindare un po' la bottiglia! 


Buon week end e a presto!
Carmen

domenica 29 novembre 2015

Primo assaggio di magia


Buona sera e bentornate sul mio blog. Oggi, prima domenica d'avvento, è stata  una bella giornata di sole e ora che sta quasi per concludersi, assaporo la dolcezza di una serata in famiglia. Le candele, il latte caldo, il mio lavoro di ricamo,  un plaid e un bel film, possibilmente di Natale. 




Dolce notte e buon periodo dell'avvento a tutte!

Carmen

venerdì 24 luglio 2015

BBG, la Bikini Body Guide di Kayla Itsines

Buongiorno bellezze! Spero che la vostra estate stia andando alla grande. Oggi vi parlo di una cosa che mi sta molto a cuore. La BBG di Kayla Itsines. E vi anticipo che non è stato facile per me che sono molto timida pubblicare delle mie foto personali, ma ho voluto farlo per rendere giustizia alla verità e per darvi un'idea più chiara di quello di cui parlo. 

Io sono una grande appassionata di fitness. Mi piace camminare, fare pilates, yoga, stretching. Per fortuna,  non ho mai avuto problemi di linea, anche perché sono tutt'altro che una mangiona e poi non sto ferma mai un momento. Sono molto attiva e dinamica. Ma come, credo, tutti, dopo l'inverno, ogni anno mi ritrovo con quel chiletto o quei chiletti in più da smaltire. E in primavera, quest'anno dopo averne sentito tanto parlare, ho voluto provare la BBG di Kayla. 


Eccola qui Kayla. Kayla è una personal trainer australiana, una ragazza deliziosa, che ha elaborato un programma di allenamento che si articola in dodici settimane, durante le quali si alternano giorni di work-out dedicati a braccia, gambe,  addominali e cardio, a giorni in cui sono consigliate attività più soft come la camminata veloce. Questo per le prime settimane, poi ci sono dei cambiamenti graduali che intensificano sempre più l'attività fisica. Il programma si chiama BBG, Bini Body Guide, perché il suo obiettivo dichiarato è quello di permetterci di conquistare un corpo da bikini, che non significa avere il corpo perfetto da esibire in costume, ma avere quella sicurezza di sé e del proprio corpo tale da farci sentire a proprio agio anche in costume. 


Io ho cominciato con la BBG esattamente il 13 aprile. Piena di entusiasmo, ho ordinato la guida sul sito di Kayla, ho fatto le foto che lei consiglia di fare per avere un termine confronto alla fine e mi sono buttata anima e corpo in questo nuovo progetto. Il programma è divertente, perché è sempre nuovo e mai noioso. Io l'ho fatto con mia figlia, il che ha contribuito a renderlo piacevole. Posso dire di non aver cambiato per niente la mia dieta, ma ripeto che mangiavo già in modo equilibrato. Nel senso che amo la cioccolata, ma anche le verdure. Ogni tanto friggo, ma prediligo cotture più leggere. Non salto mai la colazione, né la merenda del pomeriggio, per un totale di cinque pasti al giorno che non mi deve togliere nessuno. 
Ho terminato le mie dodici settimane ai primi di luglio e sono stata soddisfattissima del lavoro che ho fatto, perché ho seguito il programma alla lettera, senza sgarrare mai. Più che una perdita di peso, mi aspettavo una definizione dei muscoli e la comparsa degli addominali. Anche qui soddisfatta in pieno. Ho perso centimetri alle braccia e alle gambe, sono dimagrita di quattro chili, ho le cosce più toniche e anche se dalle foto non si nota, mi sono comparsi un minimo di addominali.




Ecco le mie foto del prima e dopo. Terminate le dodici settimane, c'è la possibilità di continuare il programma con un altro percorso che Kayla ha previsto per le settimane dalla 13 alla 24. Io ho dato uno sguardo e mi sono sembrati esercizi più rivolti all'aumento della definizione della massa muscolare. Per cui sono indecisa se intraprendere o no la BBG 2.0 Intanto ho ricominciato da capo la BBG 1.0



Che dire? Provatela, provatela, provatela! Davvero efficace e divertente. Sul sito di Kayla trovate tutte le informazioni di cui avete bisogno, ma se vi occorre chiedete. Sarò molto felice di rispondere alle vostre domande. E se invece cercate motivazione, non avete che da visitare il profilo instagram di Kayla e dare un'occhiata alle foto del prima e dopo di tante donne di tutto il modo. 
Un bacio a voi tutte. Buon pranzo, buon fine settimana e naturalmente buona estate.
Carmen

mercoledì 10 giugno 2015

Ricette: pasta con patate, pomodorini e rucola

Buon mercoledì amiche! Oggi un post di cucina con una ricetta che amo molto, perché ha i colori e i sapori dell'estate e soprattutto è buonissima. Un primo semplice, semplice ma molto saporito. 

Pasta con patate pomodorini e rucola
1-2 patate, 5-6 pomodorini, un mazzetto di rucola, pasta fresca (fusilli, trofie, orecchiette)

Soffriggete in padella uno spicchio di aglio schiacciato, toglietelo e unite i pomodorini a spicchi. Tagliate a dadini le patate e lessatele. Calate nell'acqua delle patate la pasta e verso la fine della cottura, anche la rucola un po' tagliuzzata. Ripassate tutto in padella nel sughetto dei pomodorini.







I miei figli ancora dormono e ne avranno di sicuro per un'altra ora, mio marito è appena tornato dalla sua corsetta e io che ho già fatto colazione, letto un capitolo di Lessico famigliare, pulito casa e steso una lavatrice, ho il tempo di mettermi un po' al pc. Anche oggi sarà per tutti una giornata lenta e pigra e per me invece una corsa continua. Com'è che non riesca a rallentare neanche quando sono in ferie io proprio non lo capisco. Forse fa parte del mio DNA, ma a girarmi i pollici proprio non so starci, mi prende l'ansia. Così dopo essermi lamentata tutto l'inverno per la sveglia e aver desiderato tanto l'estate per  poter dormire di più, ora mi sveglio esattamente allo stesso orario se non prima. E il bello è che succede così ogni anno, tanto che in casa mi prendono tutti in giro. E quando dopo pranzo in inverno mi prende quella voglia matta di stravaccarmi sul divano e guardarmi un bel film, leggere un po' o addirittura "dormire" e invece devo lavorare, penso ai pomeriggi estivi e alle pennichelle e mi ripropongo di farle diventare un'abitudine. E invece indovinate? Dopo pranzo, se non fa troppo caldo, mi metto le cuffiette e me ne vado a camminare oppure metto in azione il ferro da stiro o preparo una torta o riordino... Mio marito dice: "Tu non trovi pace!" Ma la mia pace è questa, che ci posso fare? 
Ciao
Carmen

venerdì 8 maggio 2015

Candela profumata per la mia cucina

Buongiorno amiche! Maggio è uno dei miei mesi preferiti e in questi giorni di sole e di caldo mi sento l'argento vivo addosso. Sono iperattiva e non sto ferma un momento. Mi sveglio con la voglia di spalancare tutte le finestre, prendermi cura di me e della mia casa e poi uscire per godere dell'aria praticamente estiva.
Stamattina ho fatto una candela profumata per la mia cucina e volevo mostrarvi i semplici passaggi che ho fotografato con il cellulare. Procedimento semplicissimo che ci permette di riciclare ceri già usati, tea lights e anche colori a cera spezzati e inutilizzabili.




Per prima cosa, ho grattugiato, con un vecchio coltello, un cero e un tea light colorato (ma va benissimo anche un pezzetto di colore a cera).

Dal cero, ho tirato via lo stoppino, che ho arrotolato intorno ad uno stecchino e ho posizionato al centro del vasetto.

Ho messo all'interno del vasetto la cera e ho fatto sciogliere a bagnomaria.

Per profumare la mia candela, ho usato qualche goccia di olio essenziale di limone e qualche goccia di dark amber di Zara.

Infine ho lasciato raffreddare e indurire la cera e ho tagliato lo stoppino della misura giusta.






Visto? Fare una scented candle in casa è semplicissimo e poi la si può personalizzare come più ci piace nel colore e nel profumo. Tenete presente che il colore che aggiungete schiarirà moltissimo quando la cera si sarà solidificata. Grattugiate la cera e riempite il vasetto all'interno di un sacchetto di plastica per proteggere il vostro piano di lavoro. E pulite perfettamente l'orlo del vasetto da eventuale cera con un tovagliolo di carta, mentre è fluida. Non ci sono altri accorgimenti. Più semplice di così!



Buona giornata e dolce fine settimana a tutti!
Carmen