venerdì 19 settembre 2014

Piccolo quadretto di benvenuto

Buon venerdì! Le scuole si sono riaperte, abbiamo ripreso il solito tran tran. Rientrare nella quotidianità dopo l'estate è sempre un po' traumatico, però con i miei figli a scuola, ho più tempo per me e per i miei progetti e pur lavorando, riesco a gestire meglio il mio tempo perché ho dei ritmi precisi che mi consentono un minimo di organizzazione. Ho dedicato questa settimana alla mia casa e alle grandi pulizie. E oggi mi concedo una mattinata tutto relax e benessere. Un'oretta di fitness, la doccia con lo scrub,  pedicure e manicure e una maschera nutriente per il viso. E mentre lo smalto si asciuga vi mostro le foto del mio ultimo ricamo. Ho disegnato lo schema, mescolando punto croce, punto pieno e punto erba e l'ho ricamato "tutto di un fiato". Eh sì, ero in astinenza da crocette, ahah!







Buona giornata e buon week end. Io vado mettere la seconda mano del mio rosso.
Baci
Carmen

sabato 6 settembre 2014

i miei amici libri



Buongiorno amiche! Un nuovo week end è cominciato, anche se qui è all'insegna del mal tempo ...speriamo migliori almeno domani. Oggi scrivo un post inconsueto, dedicato a una delle mie più grandi passioni, la lettura. Non so se avete mai guardato la serie tv americana "Una mamma per amica"...è una delle mie preferite serie televisive, conosco a memoria tutti i dialoghi per quante volte l'ho vista. Comunque se la conoscete, vi ricorderete sicuramente il discorso di Rory al diploma, quando dice che lei abita in due mondi e uno è quello dei libri. Beh io mi riconosco tanto in questa frase. I libri che leggo sono per me  veri e propri viaggi e fantastico tanto sugli ambienti e i paesaggi che diventano per me reali come i posti che visito fisicamente. Compro molti libri, sono un'assidua frequentatrice della biblioteca del mio paese e approfitto moltissimo anche del web. Per le mie letture on line mi servo di due siti principalmente:  Liberliber  e Boorp, ma la scoperta di questa estate sono stati senza dubbio gli audiolibri. Non che non ne conoscessi l'esistenza ma non avevo mai pensato a quanto potessero essere piacevoli. Credevo che togliessero tutto il divertimento della lettura e invece non so dirvi che bello avere nelle cuffie Jane Eyre o Madame Bovary mentre si sta sdraiati a bordo piscina, sulla spiaggia o si fa la corsetta mattutina.  E anche in casa, mentre sono affacendata nelle mie mille cose, a volte spengo la radio e mi ascolto un libro. Per gli audiolibri vi consiglio sempre Liberliber e poi Classici Podcast (i link vi rimandano all'elenco degli audiolibri disponibili sui due siti). 
Spero di esservi stata utile. Vi mando un bacio!
Carmen

mercoledì 30 luglio 2014

Frittata di riso con zucchine e fiori di zucca

Ciao a tutti! Il nostro orto anche quest'anno ci sta regalando zucchine e fiori di zucca in grande quantità e io cerco di inserirli sempre con fantasia nei miei menù, soprattutto in modo da renderli appetibili per i miei figli, che non li amano particolarmente. 
E così spesso per loro faccio delle varianti più sfiziose dei nostri piatti semplici. Insomma un po' di furbizia e di fantasia e sono tutti accontentati, anche io che sono riuscita a far mangiare loro le verdure, eh eh!
Questo per esempio è stato un piatto molto furbo che è piaciuto parecchio. Un risotto cremoso e delicato per noi adulti e una maxi frittata di riso per loro, che abbiamo molto apprezzato anche noi. Un ottimo sistema per riciclare anche del risotto avanzato.




RISOTTO ALLE ZUCCHINE E FIORI DI ZUCCA
per 4 persone:
350 gr di riso Arborio
3 zucchine medie o 1 grande
8-10 fiori di zucca
1/2 cipolla
brodo vegetale

Fate soffriggere la cipolla tritata e unite il riso per farlo tostare un paio di minuti. Aggiungete le zucchine tagliate a fettine sottili, salate e l portate a termine la cottura unendo il brodo. Pulite i fiori di zucca, eliminando il pistillo e le piccole foglioline che circondano il fiore, lavateli con cura e tagliuzzateli con una forbice. Due o tre minuti prima della cottura del riso aggiungete i fiori di zucca e continuate la cottura per il tempo necessario, mantecando alla fine con parmigiano reggiano in quantità. 


FRITTATA DI RISO

risotto già pronto
uova fresche 
(a piacere) cubetti di scamorza

Al risotto aggiungete delle uova fresche in quantità tale da ottenere un composto molto cremoso, salate e volendo pepate.  Per avere una frittata filante si possono unire dei cubetti di scamorza. E si frigge il tutto in poco olio. 




E' ora di pranzo e vado ad apparecchiare. Buona giornata a tutti e buon appetito!
Carmen

giovedì 24 luglio 2014

The family room

Buondì! Anche oggi vi mostro alcune foto della mia casa... questa volta del salone-salotto-soggiorno o come direbbero gli americani la family room. Come vi dicevo è un ambiente molto grande e molto luminoso che comunica con la cucina ed è praticamente l'ingresso della nostra casa. 




Queste sono le foto dei lavori che abbiamo fatto l'estate scorsa, intorno a settembre... e come per la cucina, anche quest'ambiente è ancora in divenire. Potete notare infatti come non abbia appeso ancora neanche un quadro. 




Questa anomala estate ci ha regalato finora poche serate calde per poter cenare sul balcone. Speriamo nelle prossime settimane perché è davvero molto piacevole. C'è un ruscello che scorre nelle vicinanze ed è rilassante sentirlo cantare mentre ceniamo e ci raccontiamo le nostre giornate, prima di uscire a fare una passeggiata. E ora a proposito di tempo, corro a stendere il bucato, perché per oggi pomeriggio è previsto un altro acquazzone.  





A presto
Carmen

lunedì 21 luglio 2014

My kitchen


Buon lunedì! Niente mare oggi per noi. Questo tempo ballerino ci costringe a stare a casa e allora stamattina ho scattato qualche foto alla mia cucina, per condividere con voi quello che ho fatto e quello che ancora c'è da fare. La cucina non è spaziosissima, comunque fino a sei persone intorno al tavolo si sta comodi. Siccome comunica con il soggiorno che è molto grande, quando abbiamo ospiti in genere però stiamo lì. Se vi ricordate vi avevo parlato di una porta che divideva le due stanze e vi avevo mostrato le foto dei lavori dell'anno scorso quando l'abbiamo tolta, abbiamo ampliato l'apertura e vi abbiamo fatto fare un arco di legno decapato. 








Su questa parete ho intenzione di comprare un buffet o una credenza bassa con sopra delle mensole. Ancora mi manca il lampadario che sta diventando una scelta alquanto difficile. Vorrei qualcosa di contemporaneo, industriale quasi, ma finora non ho trovato proprio quello che mi fa impazzire.


La parete dietro al tavolo è abbastanza vuotina. Ci sono solo questi due quadri a punto croce che vi mostrerò sicuramente più da vicino. Ho commissionato al falegname un battisedia di legno e voglio vedere l'effetto finale prima di aggiungere altro. 


Questa infine è la tenda. Ricamata a punto intaglio da mia madre anni fa. E' molto bella, anche se mi rendo conto che dalla foto si veda poco. Credetemi, chiunque entra in cucina mi fa i complimenti per la sua raffinatezza. Io la adoro! 



Dalla mia cucinetta per il momento è tutto! Vi terrò aggiornate.
Buona settimana
Carmen

lunedì 14 luglio 2014

Tutorial shorts

Buon pomeriggio! Stamattina io e mia figlia siamo state in giro a fare shopping, o a fare danni dovrei dire (eh, noi due a piede libero siamo pericolosette!) e mentre tornavamo a casa l'ho convinta a dare finalmente un'occhiata alla mole esagerata di jeans che ha accumulato nell'armadio. A provarli più che altro, perché continua a mettere sempre gli stessi, lasciando lì appesi tutti gli altri per mesi. Così dopo pranzo, mi ha presentato una pila di pantaloni, che l'avevano stufata o che per lei erano diventati troppo corti, o non le piacevano più...
E io glieli ho trasformati in shorts, facendola molto felice!!!
Alcuni li ho semplicemente tagliati e lei li ha un po' sfrangiati. Per altri invece ho fatto la piega. Dato che sono così di moda e che tante ragazze mi scrivono che si stanno cimentando con la macchina da cucire, ho pensato che dei tutorials potevano fare comodo.
Premetto che la luce in queste foto è pessima, perché le ho scattate un'oretta fa quando qui stava venendo giù il diluvio ed era buissimo. 


Allora, innanzitutto per tagliare un pantalone, bisogna misurare di quanto lo si vuole accorciare a partire dalla caviglia e fare un segno ad un lato e all'altro di una gamba, in prossimità della cucitura. Poi con un righello e un gessetto si tira una linea, si piega (come è piegato nella foto sotto) e si taglia proprio sulla linea.  
Di seguito ci sono tre modelli di shorts, con delle brevi spiegazioni per realizzarli.


SHORTS CON PIZZO






Si esegue un punto zigzag intorno alla gamba (è bene che sia abbastanza alto) e si cuce intorno un pizzo avendo cura di far coincidere le cuciture di quest'ultimo con quelle interne del pantalone. Ps: non tagliate il pizzo prima di cucirlo.

SHORTS CON RISVOLTO CUCITO





Prima di tagliare questi shorts ovviamente tenete conto di lasciarli 2 o 3 dita più lunghi (a seconda di quanto volete che sia alto il risvolto). Questo della foto è piuttosto stretto e io ho  tagliato 2 dita più in basso.
Poi risvoltate l'orlo in avanti per avere questo effetto più casual rispetto alla normale piega e fermate con gli spilli. Risvoltate ancora all'interno e fermate di nuovo la piega con degli spilli, o con qualche punto e poi cucite.

SHORTS CON RISVOLTO MORBIDO





Per questi shorts a palloncino ho fatto ancora un risvolto ma questa volta non l'ho cucito, perché mi piaceva che conservassero questa forma morbida. Ho solo fissato la piega con degli spilli ai due lati delle cuciture esterne e interne alla gamba e solo in questi quattro punti ho cucito, andando avanti e indietro un paio di volte e cercando di mimetizzare la cucitura, facendola coincidere con quella già presente. 

Questo è tutto. Spero di essere stata utile.  Qui continua a piovere e fa anche un po' freschetto per la verità. Io vado a preparare la cena e vi do appuntamento a presto. Baci!
Carmen

mercoledì 9 luglio 2014

Chiacchiere e chiacchierino


Buongiorno! Oggi qui il sole è costretto a fare ogni tanto capolino tra le nuvole che si stanno addensando sempre più. Noi ci siamo presi qualche giorno di pausa dal mare... e io cerco di portarmi in pari con la  solita montagna di cose da fare, in casa e fuori. 
Poi in questo periodo non ho nessun lavoretto creativo in stand by e voglio assolutamente mettere mano a qualcosa, da portare al mare. Per cui bacheche di Pinterest mie fatevi capanne!!!
Questo centro a chiacchierino si chiama Lucky Clover  dal libro Tatting Pattern's and Designs di Blomqvist e Persson e mi sono divertita moltissimo a farlo. 


In realtà in giro per casa non quasi più centrini, se non in qualche vassoio, ma è così bello avere tra le mani la spoletta, così rilassante e appassionante, che ho trovato subito una scusa per farlo. Ho aumentato il numero dei motivi così che fosse a misura di questa alzatina di vetro trasparente che tengo nella vetrina. 






Ciao  e a presto!
Carmen