venerdì 3 luglio 2020

Spilla di margheritine

Buongiorno e ben ritrovate! Non si sa come, ma siamo arrivati a luglio. Il tempo non mi è sembrato mai volare così veloce. Sarà l'età che avanza!
Nei momenti di relax mi piace creare fiorellini all'uncinetto, senza uno schema e senza nessuna chiara idea del risultato. Semplicemente seguo l'istinto. Poi li conservo per applicazioni, chiudipacco, ecc.
Alcune sono diventate spille, per magliette, camicie o anche per borse in paglia. Realizzarle è semplicissimo.

sabato 30 maggio 2020

Libri, compagni di vita. Liste e consigli

In queste settimane di quarantena i libri ci hanno tenuto tanta compagnia. Leggere è una delle mie più grandi passioni, che coltivo sin da piccola, quando un libro era davvero un rifugio nei momenti di tristezza, un amico nei momenti di solitudine, un viaggio, un sogno ad occhi aperti, nei lunghi pomeriggi estivi.



martedì 26 maggio 2020

Pochette ricamata


"Fiori? In primavera? Avanguardia pura!" avrebbe detto Miranda Priestley de Il diavolo veste Prada. Ma per me è un riflesso incondizionato: appena avverto il sentore della primavera mi metto a ricamare fiori. Ho ricamato e cucito questa pochette per le serate estive. Il tessuto è canapa e per avere un effetto ancora più naturale e greggio le ho fatto un bagno di tè nero. Anche l'interno è nello stesso tessuto. La mia proverbiale affinità con le zip, in metallo soprattutto, mi ha portata a fare e disfare un paio di volte, ma sono molto soddisfatta del risultato. 



sabato 23 maggio 2020

Fave sott'olio

La primavera e l'estate ci regalano frutta, verdure e ortaggi a volontà e allora via alle conserve per poterne godere tutto l'anno. Una conserva che faccio da anni, ve ne avevo anche già parlato in un post vecchissimo, sono le fave sott'olio. Noi le adoriamo, sono buonissime. Sul pane o sulle bruschette, portano il sapore e il profumo della primavera anche in pieno inverno. E' una ricetta che vi consiglio davvero di provare perché mi capita di offrirle spesso nelle cene come antipasto o aperitivo, in accompagnamento a formaggi o, come vi ho detto, sul pane abbrustolito e vi assicuro che sono sempre graditissime da tutti.  


mercoledì 20 maggio 2020

Asciugamani in lino con applicazioni di chiacchierino

Ops, I did it again...ci sono ricascata! Ancora asciugamani in lino con orlo a gigliuccio, questa volta con applicazioni in chiacchierino. Avevo da anni questi delicati inserti, riposti con cura in attesa di avere abbastanza tempo a disposizione per applicarli e finalmente è arrivato anche il loro momento. Ho orlato il lino con punto a colonnina e punto gigliuccio, ho centrato l'inserto imbastendo ogni rombo e l'ho applicato al tessuto con punto cordoncino. Il risultato mi piace moltissimo!

domenica 17 maggio 2020

Scrub alla rosa


Maggio è il mese delle rose e la mia casa, in questo periodo, è sempre piena di questi meravigliosi romantici fiori che vengono dai giardini di mia suocera e delle mie zie. Oltre a colorare e profumare giardini e angoli di casa, oltre ad essere un grande piacere per gli occhi, lo sappiamo tutti, le rose hanno tante proprietà benefiche, soprattutto per la nostra pelle.

Ho preso l'abitudine di raccogliere in un tovagliolo i petali che cadono dalle rose nei miei vasi e di usarli per farne uno scrub eccezionale che mi sento di condividere perché rende la pelle liscia e vellutata come pochi. Due piccole premesse: anzitutto, le rose ovviamente devono essere non trattare e poi si può cambiare la ricetta usando l'olio preferito per la propria pelle (io uso l'olio d'oliva perché sulla mia pelle tendente al secco ha un ottimo effetto).  Le dosi che vi do sono sufficienti per un paio di scrub corpo (io lo preparo per me e per mia figlia, che lo adora). 


sabato 9 maggio 2020

Candidi pizzi e romantiche sfilature


Ogni tanto è bello tornare al ricamo della tradizione, quello che ho assimilato sin da bambina, nei pomeriggi intorno al fuoco d'inverno o sul terrazzo in  estate, a casa della mia prozia. Le donne della mia famiglia riunite a chiacchierare e a produrre meraviglie con l'ago, con l'uncinetto, con i ferri. Io ho imparato così, osservando e imitando le loro mani e i loro movimenti. Oggi ricamo da sola, ma spesso mentre lo faccio penso a loro, a quale consiglio mi darebbero per chiudere il lavoro con ordine, a come riderebbero di me perché infilo all'ago fili lunghissimi per non dover rifare l'operazione di continuo (mia zia mi diceva sempre "capo lungo, maestra pazza!"), a  quanti preziosi insegnamenti avrebbero ancora da darmi. 
La reclusione della quarantena mi ha ridato quei tempi lunghi, calmi, senza i mille impegni dei nostri soliti giorni, ore pomeridiane e serali da riempire con attività piacevoli e rilassanti. E anche un lavoro più impegnativo, in cantiere da tanto, come queste coppie di asciugamani in lino con il pizzo all'uncinetto e l'orlo a giorno e il gigliuccio trova il tempo di essere finalmente realizzato. Ho amato ogni passaggio, mi sono divertita a sfilare e ricamare e penso già a mettere in opera un altro lavoro di questo genere, perché come mi capita sempre, ora che è finito, il mio ricamo mi manca. Succede anche a voi?